Strauss LO zingaro Barone

Personaggi e Interpreti:
Homonay Governatore della prov.di Temesvar Tiziano Alberghini Conte Carnero Commissario reale per la censura Oslavio Di Credico Sāndor Barinkay un giovane emigrante Roberto Ferrari Melega Kālmān Zsupān Ricco guardiano di porci Guido Trebo Arsena figlia di Zsupan Alessandra Benedetti Mirabella Serva in casa di Zsupan Marco Petrolli Ottokar Figlio di Mirabella Emiliano Tozzi Czipra Zingara anziana Olga Voznesenskaya Saffi Giovane Zingara figlia di Czipra Anna Flores Pali Zingaro Andrea Laurenti Isabella amante di Carnero Alice Casella Direttore Andrea Albertin Maestro del Coro Pier Luigi Piazzi Orchestra Orchestra Giovanile Coro Scena Musicale Regia Roberto Ferrari Melega Revisione italiana del testo musicale Rita Belenghi - Pier Luigi Piazzi
...grazie ad una regia attenta firmata da Roberto Ferrari, ...Omogenea la compagnia di canto, tra questi da menzionare la bella voce del contralto Olga Voznesenkaya nei panni di Czipra, che ha saputo impersonare con un’emissione controllata e una buona gestione del registro acuto. Roberto Ferrari Melega č stato un Barinkay possente e focoso, riuscendo a risolvere gli ostacoli di una tessitura acuta con grande sapienza tecnica, belle le puntate su i do di petto nel suo Couplet d’ingresso, che hanno infiammato il pubblico. La performance di Anna Flores che vestiva i panni di Saffi ci ha entusiasmato, per sicurezza vocale e salda emissione; la sua aria di sortita "Zigeunerlied" eseguita con una dolcezza e nello stesso tempo una potenza vocale da lasciare esterrefatti. Efficace assegnare a un contraltista il ruolo di Mirabella, Marco Petrolli che ha saputo con la sua voluminosa voce contraltile dare credibilitā al suo personaggio, deve perō stare attento nella gestualitā a non andare oltre quella soglia che si chiama buon gusto. Buona la prestazione di Guido Trebo, convincente sia vocalmente che scenicamente, come quella di Alessandra Benedetti, dalla tecnica sempre pių solida e sicura. Bravi Emiliano Tozzi, Tiziano Alberghini, e Andrea Laurenti.... Oslavio di Credico che nei panni del Conte Carnero ha dimostrato la sua grande professionalitā e preparazione. Eccellente la ballerina solista Lia Buratto che ha dato vita e movimento allo spettacolo con degli assoli stupendi, sia coreograficamente che come esecuzione. Menzione speciale per Isabella di Alice Casella frizzante soubrette e cantante di gran carisma e Andrea Laurenti, anch’egli giovanissimo cantante dalla voce calda e pastosa, nella loro esilarante scena del terzo atto. Bravo Luciano Bianchi e Il coro preparato dal maestro Pier Luigi Piazzi ha dimostrato ottima preparazione e buona sonoritā, anche se un po’ carente il settore maschile. L’orchestra diretta dal giovanissimo M° Andrea Albertin ha suonato molto bene.