Puccini Tosca

Personaggi e Interpreti:
FLORIA TOSCA celebre cantante Anna Flores MARIO CAVARADOSSI pittore Roberto Ferrari Melega
BARONE SCARPIA capo della polizia Pierluigi Dilengite CESARE ANGELOTTI Andrea Nobili SAGRESTANO Giancarlo Baldi SPOLETTA agente di polizia Lorenzo Bizzarri SCIARRONE gendarme Alfredo Persiani
UN CARCERIERE Vittorio Vitali UN PASTORE Gioia Casolari/ Tea Poli Orchestra giovanile Bolognese Direttore Giovanni Montanaro Coro "SCENA MUSICALE" Maestro del Coro Lisa D'Ambrosio Scene e costumi a cura di “SCENA MUSICALE” Assistente alle scene e regia Giancarlo Baldi Luci Stefano Salmi Regia Roberto Ferrari Melega Una coproduzione di SCENA MUSICALE con il TEATRO CONSORZIALE DI BUDRIO
... Lo spettacolo è risultato scorrevole; l’orchestra, a causa della mancanza della sponda di delimitazione del golfo mistico, risultava un po’ forte in platea, ma ha suonato con convinzione e trasporto.
Buona la direzione del giovanissimo maestro Giovanni Montanaro, che ha conferito una lettura matura e approfondita all’opera di Puccini.
Vera rivelazione della serata il soprano Anna Flores nel ruolo di Floria Tosca.Voce bellissima con un grande controllo tecnico, ha saputo delineare le molteplici sfaccettature psicologiche dei sentimenti del personaggio: sensualità, gelosia, odio e rabbia di una donna ferita nell’anima e nel corpo, per poi piegarsi a uno struggente Vissi d’arte che gli ha valso calorosi applausi a scena aperta. Ottima la prova del tenore Roberto Ferrari Melega convincente Cavaradossi, anche se indisposto ha sostenuto il ruolo con sapiente tecnica, piccolo rammarico la richiesta più volte ripetuta da parte del pubblico di bis dopo la splendida esecuzione di E lucean le stelle e non concesso. Il baritono Pierluigi Dilengite nel ruolo del barone Scarpia anche lui indisposto vocalmente, ha affrontato il ruolo con una padronanza scenica che non ha nulla da invidiare ai grandi nomi della lirica internazionale. Bravi Lorenzo Bizzarri (Spoletta), Alfredo Persiani (Carceriere), Vittorio Vitali (Sciarrone), Andrea Nobili (Angelotti), il coro diretto dal maestro Pierluigi Piazzi; una menzione speciale per il bravo Giancarlo Baldi (Sagrestano) e Gioia Casolari (Pastorella). La regia curata da Roberto Ferrari Melega, è risultata funzionale allo spettacolo.